Lo show televisivo fantascientifico cult degli anni ’80 V diventerà un franchise cinematografico, poiché Desilu Studios ha annunciato di voler ricostruire la storia come un “racconto epico” cinematografico, per dar così vita a una trilogia di film.

Lo show è stato rifatto di recente dalla ABC – sempre sotto forma di serie tv – ma questo progetto avrà un approccio completamente nuovo alla storia.

V uscì per la prima volta come una miniserie sulla rete NBC, nel 1983, e raccontava la storia di alieni (apparentemente) benevoli, che arrivavano sulla Terra in astronavi non troppo grandi. Dopo essersi integrati nella società, rivelarono la loro vera natura, quella di rettiliani carnivori che avevano lo scopo di dominare il pianeta. La miniserie originale creava intenzionalmente parallelismi con i temi di occupazione e resistenza risalenti alla seconda guerra mondiale, e divenne un successo incredibile.




Quando andò in onda nel Regno Unito, superò anche le Olimpiadi del 1984 in termini di pubblico. Lo show venne cancellato dopo una stagione, principalmente a causa dei grandi costi di produzione per episodio e si è concluso con un cliffhanger. Tuttavia, è rimasto un prodotto cult degli anni ’80 ed è stato riavviato per una serie TV nel 2009, della ABC, che includeva Morena Baccarin (Deadpool) come la leader aliena Anna. Questa versione della serie è stata annullata nel 2011, nonostante la vincita di diversi premi per gli effetti speciali e per le performance artistiche.

Ora Desilu (tramite Digital Spy) ha rivelato la sua intenzione di produrre una versione cinematografica dello show, che sarà scritta e diretta dallo stesso Johnson. Secondo quanto riferito, egli contribuirà anche a produrre il film con John Hermansen (Grey Matters) e Barry Opper (Critters). Parlando del progetto, Johnson ha detto:

“Siamo lieti di collaborare con Desilu per portare questa storia che parla di temi universali, la resistenza contro la tirannia occorsa nel secolo scorso … V sarà il primo film di una trilogia cinematografica che racconterà l’intera storia nel modo in cui l’ho sempre immaginata. ”

(Fonte Everyeye.it)