Andrea Roncato è stato intervistato da più testate circa uno dei suoi film più belli insieme al suo amico Gigi Sammarchi che è Acapulco Prima Spiaggia a Sinistra.

Il film parla di due giovanotti bolognesi, Gigi e Andrea; disoccupati senza troppo dispiacere e con pochi quattrini, con caratteri differenti ma con medesimi propositi fauneschi, non aspettano altro che l’estate per far strage di cuori femminili e confermare la loro sedicente fama di playboy. Sognando spiagge lontane ed esotiche con bellezze da capogiro, devono accontentarsi, date le magre finanze, di Cesenatico e di una pensioncina scalcinata di proprietà di una zia di Gigi. Arrivata finalmente l’estate per due scapoli romagnoli è il momento di scatenarsi nella caccia di avventure erotiche sulla spiaggia: l’esperienza si rivela occasione di magre figure.

ANDREA RONCATO: “ERAVAMO GASATI PERCHE’LO GIRAVAMO A BOLOGNA”

Ai nostri microfoni tempo fa Andrea Roncato ci aveva voluto raccontare la realizzazione del film:

“‘Acapulco’ è stato uno dei primi film che facevamo. Io avevo fatto ‘Qua la mano’ con Celentano, poi ‘I camionisti’ con la regia di Flavio Mogherini. Eravamo gasati perché lo giravamo a Bologna. A Bologna con il nostro pubblico, la nostra gente che ci vedeva in piazza, con tutta la gente intorno che guardava ci sentivamo dei divi. Bologna era la nostra città. E poi erano i tempi dove ci si divertiva davvero, a Riccione facevi fatica la sera a girare per Viale Ceccarini perché sembrava di essere ad un concerto di Vasco. Vedevi milioni di belle ragazze abbronzate e quindi ti facevi un giro di due ore e vedevi ogni grazia di Dio”.

Prime Video: Acapulco, prima spiaggia a sinistra

(Clicca qui per leggere l’intervista completa)

GIGI SAMMARCHI: “ERA IL NOSTRO FILM PIU’VERO

Cliccate qui sotto per l’intervista a Sammarchi

 

Acapulco, prima spiaggia… a sinistra, Gigi Sammarchi: “È il nostro film più vero, la pensione Celso non è mai esistita”