Uno dei cult estivi è “Acapulco, prima spiaggia…a sinistra” con Gigi e Andrea. Film comico del 1983 di Sergio Martino il titolo iniziale era “Facciamo del nostro peggio”. La pellicola incassò 432.665.000 Lire e si è classificato al 71º posto tra i primi 100 film di maggior incasso della stagione cinematografica italiana 1982-1983.

TRAMA

Gigi e Andrea sono due trentenni scansafatiche ancora alle dipendenze dei genitori, con un unico chiodo fisso nella testa: il sesso. È estate e i due sognano di trascorrere una vacanza avventurosa sulle spiagge di Acapulco. Viste le loro misere finanze, devono però accontentarsi di Cesenatico e della squallida pensione gestita da una zia di Gigi. Qui i due danno vita a innumerevoli tentativi di rimorchiare donne, che però falliscono regolarmente. Per conquistare un’avvenente tabaccaia acquistano decine e decine di scatole di fiammiferi, venendo prima malmenati dal fidanzato di lei e poi provocando un incendio nella stanza della pensione dove alloggiano. Dopo aver corteggiato per giorni una donna sposata ed essere stati più volte umiliati dal suo figlioletto, subiscono l’ira del marito geloso. Arrivano addirittura a contattare una ditta di baby-sitter fingendo di aver bisogno di una di loro per un bambino, ma rimediando l’ennesima figuraccia.

Acapulco, prima spiaggia... a sinistra, le curiosità del film con GIGI E ANDREA - Noi degli 80-90

 

GIGI SAMMARCHI: “IL NOSTRO FILM PIU’VERO”

Gigi Sammarchi ha voluto raccontare in un’intervista sul canale Youtube Filmoni e Cinepattoni alcuni dettagli sul set del film:

“La pensione Celso in realtà non è mai esistita. Abbiamo girato all’interno di un condominio che abbiamo truccato furbescamente da ingresso di hotel. Le scene in camera invece a Roma. Acapulco è il nostro film più vero, da ragazzi andavamo a Cesenatico e facevamo le stesse identiche cose del film. Cercavamo di fermare qualche bella donna…”

https://www.youtube.com/watch?v=KRQxm6-KoRo&t=3011s

ANDREA RONCATO: “ERAVAMO GASATI”

Cliccate qui sotto per leggere l’intervista

Acapulco, prima spiaggia… a sinistra, Roncato: “Eravamo gasati perché lo giravamo a Bologna, a quei tempi dove ci si divertiva davvero”