Beverly Hills Cop II – Un piedipiatti a Beverly Hills II (Beverly Hills Cop II) è un film del 1987 diretto da Tony Scott, sequel di Beverly Hills Cop – Un piedipiatti a Beverly Hills.




TRAMA E TRAILER

Beverly Hills è tormentata da una serie di rapine enigmatiche sui luoghi delle quali restano solo iniziali di lettere, e perciò il colpevole viene chiamato “criminale dell’alfabeto”. Andrew Bogomil, che è stato appena sospeso dal nuovo capo della polizia, l’antipatico e autoritario Harold Lutz, scopre dei movimenti sospetti intorno a un magazzino federale. Viene notato e poco dopo è vittima di un attentato da parte di una bionda, che lo lascia in fin di vita. Contemporaneamente, a Detroit, il poliziotto Axel Foley apprende dalla TV dell’attentato contro l’amico Bogomil, e subito vola a Beverly Hills, mollando di nascosto le indagini che stava svolgendo nella sua città e dichiarando di avere ricevuto un urgente incarico federale. Giunto a destinazione, Foley collabora con John Taggart e Billy Rosewood, all’insaputa di Lutz (che li ha relegati al ruolo di controllori del traffico).

Allen Garfield morto per Coronavirus




Allen Garfield, nato Allen Goorwitz è stato un attore statunitense. Famoso nel film per aver interpretato Harold Lutz  non era più attivo dalla fine degli anni ’90, quando si era ritirato dalle scene. Aveva avuto un ictus mentre girava La nona porta (1999) di Roman Polanski. Dopo un altro ictus nel 2004 era stato ricoverato al Motion Picture Country Home and Hospital di Woodland Hills. E’ morto ad aprile all’età di 80 anni per le complicazioni del coronavirus nel Motion Picture & Television Country House and Hospital, una casa di riposo di Los Angeles destinata agli artisti di Hollywood. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla sorella Lois Goorwitz a “The Hollywood Reporter” e sui social dall’attrice Ronee Blakley. Garfield e Blakley hanno interpretato il ruolo di marito e moglie nel film Nashville (1975) di Robert Altman.