Con la produzione che sta per prendere avvio questa primavera, la MGM e la Eon stanno decidendo chi aggiungere al prestigioso cast di Bond 25, l’ultimo film su 007 con Daniel Craig

I produttori stanno continuando le loro ricerche per quanto riguarda il ‘villain’ principale, un agente americano della CIA e due ruoli femminili, (un nuovo agente dell’MI6 e una sorta di ‘complice’ simile al personaggio di Olga Kurylenko in Quantum of Solace).





Alcune fonti asseriscono che Billy Magnussen sarebbe la prima scelta per l’agente della CIA, il cui personaggio incrocerà la strada di quella di Bond. Magnussen e Cary Joji Fukunaga, sceneggiatore e regista di Bond 25, hanno già lavorato insieme nella serie Netflix Maniac, e, a quanto pare, nel suo recente rimaneggiamento della sceneggiatura Fukunaga avrebbe “ringiovanito” apposta il personaggio per farlo interpretare da lui.

Per quanto riguarda il ruolo del cattivo, c’è un rinnovato interesse per Rami Malek, il nome del momento, fresco fresco di Oscar. I produttori sarebbero molto intenzionati ad averlo, ma Malek è contrattualmente obbligato a girare l’ultima stagione della serie Mr. Robot, per questo motivo persistono dei problemi a livello di tempistiche. Le trattative sarebbero in corso ormai da diverso tempo, però, e l’intenzione sarebbe quella di aggiustare gli impegni dell’attore per farlo partecipare a Bond 25.




Per il momento ancora nulla di ufficiale. L’unica cosa certa è che Lea Seydoux, Ralph Fiennes e Naomie Harris riprenderanno i loro ruoli e che l’uscita del film è stata posticipata ad aprile 2020.