Il 27 dicembre di due anni fa si spegneva a causa di un infarto Carrie Fisher, l’amatissima principessa Leila di Star Wars. L’attrice era sta colpita da un arresto cardiaco a bordo di un volo transatlantico il 23 dicembre; una volta a terra, fu ricoverata all’ospedale di Los Angeles, dove sembrava aver mostrato segni di miglioramento. Purtroppo, non fu così e Carrie morì il 27 dicembre successivo, all’età di 60 anni.

Ieri, la figlia Billie Lourd, ha voluto ricordarla con un toccante video postato su Instagram in cui suona al pianoforte la canzone“These Days” di Jackson Browne. 




View this post on Instagram

🎏🅾️®️ ♏️🅾️♏️🅱️🌱It has been two years since my Momby’s death and I still don’t know what the “right” thing to do on a death anniversary is (I’m sure a lot of you feel the same way about your loved ones). So I decided to do something a little vulnerable for me, but something we both loved to do together – sing. This is the piano her father gave her and this was one of her favorite songs. And as the song says, we must “keep on moving”. I’ve found that what keeps me moving is doing things that make me happy, working hard on the things that I’m passionate about and surrounding myself with people I love and making them smile. I hope this encourages anyone feeling a little low or lost to “keep on moving”. As my Momby once said, “take your broken heart and turn it into art” – whatever that art may be for you. ❤️

A post shared by Billie Lourd (@praisethelourd) on

Ecco la didascalia scritta per accompagnare il brano:

Sono passati due anni dalla morte di mia madre, e ancora non so qual è la cosa “giusta” da fare in un anniversario di morte (sono sicura che molti di voi pensano la stessa cosa a proposito dei propri cari). Quindi ho deciso di fare qualcosa di un po’ vulnerabile per me, che però amavamo fare insieme – cantare. Questo è il pianoforte che le aveva lasciato suo padre, e questa era una delle sue canzoni preferite. E proprio come dice la canzone, dobbiamo “andare avanti”. Ho scoperto che ciò che mi fa andare avanti è fare le cose che mi rendono felice, lavorare duramente a ciò che mi appassiona e circondarmi di persone che amo, facendole sorridere. Spero che questo incoraggi chiunque si senta perduto ad “andare avanti”. Come disse una volta mia madre, “prendi il tuo cuore spezzato e trasformalo in arte” – qualsiasi cosa sia l’arte per voi.