Oggi l’attenzione è rivolta a uno dei primi strumenti social in grado di farci comunicare semplicemente stando al computer. Stiamo parlando di Msn Messenger, dei suoi trilli e dei suoi inconfondibili suoni. Nessuno potrà mai scordare la schermata, la possibilità di mettere il famoso Plus che rendeva le immagini colorate e tutto il resto di emoji. 

Windows Live Messenger (comunemente chiamato “MSN“, mantenendo il nome delle prime versioni) è stato un client gratuito di messaggistica istantanea prodotto e supportato da Microsoft. Era disponibile per i sistemi operativi Windows XP, Vista, 7, Server 2008, Windows Mobile, macOS, iOS e Android. La Microsoft ha annunciato la fine del supporto a Messenger dal 2012. Le funzionalità di messenger sono state migrate nel client Skype, acquisito da Microsoft, e che ha rimpiazzato Messenger.




Windows Live Messenger è stato la evoluzione del precedente Windows Messenger. Denominato inizialmente MSN Messenger Service, la prima versione distribuita è stata la 1.0, disponibile dal 22 luglio 1999. Con la versione 4.6, distribuita il 23 ottobre 2001, è stato rinominato MSN Messenger ed ha assunto l’attuale denominazione con la versione 8.0 distribuita per la prima volta in versione beta il 13 dicembre 2005, assieme a Windows Live di cui è parte e si connette a .NET Messenger Service di Microsoft. Dalla versione 9.0, Windows Live Messenger è scaricabile soltanto nel pacchetto multiprogramma dei prodotti Windows, Windows Live Essentials. La sua attuale denominazione, più lunga, non è entrata però nel lessico degli utenti italiani, che prediligono tuttora la forma inesatta “Msn“: ad essa viene associata una contrattura del termine “messenger“, mentre si tratta invece dell’acronimo M.S.N. che indica l’intero network Microsoft.




Il 6 novembre 2012 Microsoft, con un messaggio sul blog di Windows, rende noto che Windows Live Messenger dopo oltre dodici anni di sviluppo sarà abbandonato, e l’applicazione verrà ritirata, ad eccezione del mercato cinese, in favore del software Skype, già di proprietà dell’azienda di Redmond dal 2011. Per favorire la migrazione, Microsoft ha provveduto a rendere possibile l’accesso a Skype, a partire dalla versione 6 per Windows e Mac e dalla versione 4.1 per Linux, utilizzando un account Microsoft, ad esempio quello già usato dall’utente per accedere allo stesso Messenger, Hotmail o Outlook.com. Il ritiro è iniziato l’8 aprile 2013 ed è stato concluso per tutti gli utenti entro la fine del mese di aprile..




Alla fine dell’estate 2014, MS ha annunciato che dopo il 31 ottobre 2014 il servizio di Msn sarebbe stato dismesso anche in Cina. Da questa data in poi, Windows Messenger è totalmente sostituito da Skype e pertanto è un programma informatico definitivamente terminato.