Quanto ci manca il CONTE TACCHIA? EGISTO DI GRAND HOTEL EXCELSIOR?

Beh ENRICO MONTESANO su Nove ha spiegato il motivo del suo allontanamento dal cinema.




Lei ha fatto delle cose straordinarie nella mente di tanti italiani che se lo ricordano – inizia il conduttore – però mi dà la sensazione che lei pensi: ‘Io sono stato molto bravo, ho fatto delle cose importantissime, avrei dovuto avere di più’”. Risponde l’attore: “Quello che sto dicendo ai miei figli che adesso fanno tutti e due, ahimè, l’Accademia d’arte drammatica Silvio d’Amico, alle volte più che essere bravi bisogna avere buone relazioni. Studia meno le battute, ma telefona di più agli amici, ai conoscenti, ai produttori”.



“Senta, ma oggi fa poco cinema, anzi quasi più, come mai? Non la chiamano o è lei che ha scelto?”, domanda il direttore de Ilfattoquotidiano.it. “Mi hanno chiamato per fare una serie di film troppo commerciali , Cioè, dopo aver avuto gli anni ’70, dal ’68 in poi, tali stimoli, incitato a fare delle cose migliori, posso andare a fare pompieri, ladri, quella roba là? Ho detto di no e da quel momento non mi hanno più chiamato. Quell’altro tipo di cinema forse ci considera attori comici e di cassetta, popolari, però mi sono dedicato al teatro perché come mi dicevano: ‘Enrico tu pensi che il teatro sia meno importante del cinema? Non è vero, Guarda che poi il teatro non ti abbandonerà mai”, conclude l’attore.



ecco una parte dell’intervista