Un gioco su Bud Spencer e Terence Hill? Un’idea a dir poco geniale, soprattutto in un periodo di revival “ottantiano” come questo che sta contagiando soprattutto TV e videogiochi. A mettere in piedi il progetto sono stati il team di sviluppo italiano Trinity Team e il publisher tedesco Buddy Productions GmbH, che dopo una campagna di finanziamento da parte del pubblico tramite crowdfunding di grande successo (non c’era da dubitarne) hanno finalmente pubblicato su Steam Bud Spencer & Terence Hill – Slaps And Beans in Accesso Anticipato.




 

Non un gioco fatto e finito quindi, ma una prima versione (a cui seguiranno futuri aggiornamenti) che dà già comunque un’idea molto precisa (e pressoché definitiva a livello di contenuti) di questo picchiaduro a scorrimento orizzontale che è soprattutto un atto d’amore e di passione verso i film della coppia Spencer-Hill. La grafica in pixel-art sembra uscita da un’avventura grafica Lucas dei primi anni ’90 (il carattere dei testi è pressoché identico), molte delle canzoni presenti nel gioco sono le stesse dei film e naturalmente le ambientazioni e i livelli sono presi dai più grandi successi della coppia.




Bud Spencer & Terence Hill – Slaps And Beans, che si può giocare anche in duegrazie al multiplayer in locale, è un picchiaduro estremamente classico e senza particolari trovate originali se non alcuni mini-giochi come una gara di dune buggy, un tiro a segno o una battaglia a colpi di frutta e verdura all’interno di un supermercato. Quasi tutto il gioco però si svolge in classiche sessioni di picchiaduro in cui si avanza da sinistra a destra e si combatte contro continue ondate di nemici.





Se però da un gioco del genere cercate soprattutto la fedeltà alle atmosfere dei film (si inizia con un’ambientazione western in stile Trinità), la varietà di ambientazioni, un tuffo nostalgico in un cinema che non c’è più e anche qualche simpatico siparietto dialogato tra i due protagonisti, Bud Spencer & Terence Hill – Slaps And Beans vi piacerà sicuramente, complici anche la bellissima colonna sonora e l’ottima grafica in stile retrò. Basta solo non aspettarsi un picchiaduro con chissà quali trovate e dal gameplay particolarmente ispirato.