Ci siamo, il grande seguito di Halloween sta per arrivare nelle sale italiane e americane, esattamente 40 anni dopo il primo capitolo ignorando quelli successivi. 

Jamie Lee Curtis ha messo molta devozione durante le riprese di questo seguito.

Parlando con la Keltie Knight di ET alla premiere di Halloween al TCL Chinese Theatre di Hollywood mercoledì, l’attrice di 59 anni ha rivelato esattamente quanto il ruolo fosse fisico e il bilancio che ha avuto sul suo corpo.




“E ‘stato difficile, il tutto è stato molto difficile”, ha rivelato Curtis. “Alla fine sono finito con una costola incrinata [ero] ferita e ferita, ma questa è la natura della bestia. Se non ti fai male, non lo stai facendo bene,Perché, per farlo, devi farti male.”

Quando il primissimo film di Halloween è uscito nelle sale cinematografiche nell’ottobre del 1978, è stato l’esordio cinematografico di Curtis all’età di 19 anni. Il film ha catapultato l’attrice nell’olimpo di Hollywood come una delle regine e ha dato inizio alla sua carriera.




Ora, 40 anni dopo , Curtis riprende il ruolo dell’eroina Laurie Strode (tecnicamente per la quinta volta) per la regia di David Gordon Green sui miti di Michael Myers per un sequel che vede Curtis nel ruolo del cacciatore, prendendo mirare al serial killer psicotico e soprannaturale che l’ha perseguitata per decenni.

https://www.instagram.com/p/BpFnw-LhAg_/?taken-by=halloweenmovie

Questo ultimo film di Halloween – che viene annunciato come il “confronto finale” di Laurie Stroud con il famigerato cattivo – ignora intenzionalmente la moltitudine di sequel, così come il riavvio di franchise rivisto da Rob Zombie, e sarà essenzialmente un seguito diretto di l’originale del 1978 del regista John Carpenter.

fonte https://www.etonline.com/why-jamie-lee-curtis-didnt-mind-cracking-her-rib-while-filming-halloween-exclusive-111849