Dopo i rumor delle ultime settimane, arriva la conferma che Jennifer Grey sarà la protagonista e la produttrice esecutiva del sequel di “Dirty Dancing”. La conferma è arrivata dal CEO di Lionsgate, Jon Feltheimer che ha definito il nuovo film:




“uno dei segreti peggio custoditi di Hollywood. Sarà esattamente il tipo di film romantico e nostalgico che i fan stavano aspettando e che lo hanno reso il titolo più venduto nella storia dell’azienda”.

La Grey, oltre a recitare, sarà anche produttrice esecutiva del sequel. Il film originale incassò 218 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di «appena» 5, senza contare l’Oscar e il Golden Globe alla migliore canzone originale e la consacrazione definitiva della coppia formata da Swayze e Grey, anch’essa candidata al Golden Globe, Dirty Dancing prova a rispolverare la sua formula vincente nel 2004.




IL SEQUEL DEL 2004

La pellicola è una “rivisitazione” di Dirty Dancing – Balli proibiti del 1987, ma non ha legami con esso: Dirty Dancing 2 riutilizza la stessa trama di base, ma ne trasporta l’ambientazione dal Nord dello stato di New York a Cuba, e la retrodata dall’inizio degli anni sessanta alla fine dei cinquanta, nei giorni della rivoluzione di Fidel Castro.