In Italia il personaggio è conosciuto soprattutto come Ken il Guerriero: Kenshiro e la sua storia è ricca di requisiti riconducibili ai distopici più famosi e non solo. Infatti, quasi tutti i personaggi sono stati creati basandosi su persone realmente esistenti. Da icone del Wrestling, ad attori a personaggi storici. Entriamo subito nel dettaglio:

Partiamo dal protagonista. Kenshiro all’inizio della storia rassomiglia molto nel fisico e ne§lle movenze a Bruce Lee, mentre col passare del tempo diventa più simile a Sylvester Stallone. C’è da aggiungere che indubbiamente lo stile dell’abito (come il mood della storia) è stato preso a pieni mani da Mad Max.

Pensavamo tutti che la figura di Raoul fosse ispirata ad Arnold Schwarzenegger. Niente di più sbagliato, ci siamo cascati anche noi.
In realtà (confermato dallo stesso autore poi) il personaggio è ispirato a Roy Batty, il replicante di Blade Runner interpretato da Rutger Hauer. Il riferimento ad Arnold Schwarzenegger è nel personaggio di Soria, molto più evidente nel manga che nell’anime.
(in foto a partire dal primo: Schwarzenegger, Raoul, Roy Batty,  Soria)


Vi sono diverse analogie fra Toki e l’iconografia classica di Gesù. Dall’aspetto (barba, capelli, vestiti) fino alla sua filosofia di vita. Personaggio positivo, tendente alla difesa. Toki infatti guarisce, medita, non attacca se non strettamente necessario. (uno stile volendo riconducibile anche a quello dei Jedi di Star Wars).


Yuda non è altro che una versione muscolosa della celebre pop star Boy George come venne dichiarato dagli autori. Impossibile non pensare però anche a qualche influenza da parte di Dee Snider, frontman dei Twisted Sister.


Falco, il villain principale della seconda stagione di Kenshiro, si basa ovviamente su Dolph Lundgren. Spiccicati.

La somiglianza con Spade e Wez, lo scagnozzo di Lord Humungus in Mad Max 2, salta subito all’occhio. Tra l’altro proprio come Spade anche Wez è dotato di una mini-balestra sul braccio sinistro.

Indimenticabili Bask e Barona, che sono i sosia di Hulk Hogan e Mr.T. Senza se e senza ma.

Ce ne sarebbero tanti altri, in ruoli veramente piccoli nel corso delle due stagioni di Kenshiro. Noi vi abbiamo detto i principali che ci hanno sempre fatto esclamare: “ehi ma quello è uguale a…”. Insomma, i più clamorosi. E ora tutti a rivedere Ken cercando altri volti noti.