In onda stasera su STUDIO CHANNEL ecco tutte le curiosità del film che più ci ha appassionato da bambini…

La storia infinita (Die unendliche Geschichte) è un film fantastico del 1984, diretto da Wolfgang Petersen e basato sull’omonimo romanzo di Michael Ende (seppur con numerose differenze). È interpretato da Noah Hathaway, Barret Oliver e Tami Stronach nella sua prima apparizione cinematografica. Il suo budget di 25 milioni di dollari ne fece il più costoso film di produzione tedesca. La pellicola fu un successo.

Il film ha avuto due seguiti, La storia infinita 2 (1990) e La storia infinita 3 (1994).

Le riprese del film si sono svolte dal 14 marzo al 1º novembre 1983 in Canada, Germania e Spagna. I principali luoghi delle riprese furono Gastown, Vancouver, British Columbia, Geiselgasteig, Grunwald, Bavaria e Andalusia.

La storia infinita venne proiettato per la prima volta nelle sale statunitensi il 20 luglio 1984, mentre in quelle italiane il 6 dicembre dello stesso anno.

Le musiche per il film furono composte da Klaus Doldinger del gruppo jazz tedesco Passport in collaborazione con l’italiano Giorgio Moroder. Moroder scrisse assieme a Keith Forsey la canzone The NeverEnding Story che venne interpretata da Limahl, ex leader del gruppo Kajagoogoo.




Del tema principale sono state fatte diverse cover da artisti quali The Birthday MassacreCreamyDragonlandNew Found GloryTrick or Treat e dal violinista e cantante Omar Lopez. La hit di Limahl venne lanciata nel 1984 e subito si piazzò al 4º posto delle classifiche in Inghilterra e al 6º negli USA.




Della melodia Bastian’s Happy Flight di Klaus Doldinger è stata realizzata nel 1994 una cover dal gruppo house italiano dei Club House.

Nel 2009 la Warner Bros aveva avviato i preparativi per produrre un rifacimento del film, acquistando i diritti cinematografici del romanzo e dei film con l’appoggio di studi minori Kennedy Marshall Co., Appian Way. L’annuncio della produzione informava che il nuovo film sarebbe stato attualizzato all’epoca odierna con alte aspettative dovute agli ingenti effetti visivi, e che in caso di successo sarebbero stati confermati successivi sequel dediti al riavvio della saga cinematografica. Nel 2011 tuttavia, la produttrice Kathleen Kennedy ha riferito che a causa di problemi riguardanti i diritti d’autore dell’opera, il secondo adattamento cinematografico non sarebbe più avvenuto.




Nel 2012, la versione lunga tedesca è stata ampiamente restaurata da Constantin Film e CinePostproduction GmbH. Hanno scansionate le due diverse versioni del film; la versione internazionale con la durata di 90/93 minuti e la versione tedesca di 97 minuti. La versione tedesca era disponibile solo in duplicato-positivo; il negativo originale era disponibile dalla versione internazionale. Per ottenere il miglior risultato possibile, il negativo originale è stato utilizzato come base per il restauro del duplicato-positivo ed è stato utilizzato solo per quelle sequenze che mancano nella versione internazionale. La scansione e l’elaborazione sono state eseguite in risoluzione 3K.