Martin Scorsese e il suo attore-feticcio, Leonardo DiCaprio, torneranno a lavorare insieme in un film. 

Si tratta di Killers of the Flower Moon, film tratto dal libro scritto nel 2017 dal giornalista del New Yorker David Grann. La pellicola sarà prodotta da Imperative Entertainment, che acquistò i diritti prima ancora che uscisse il libro e la sceneggiatura sarà scritta da Eric Roth,vincitore dell’Oscar per la sceneggiatura di Forrest Gump.

«Quando ho letto il libro di Grann, ho subito iniziato a vederlo – le persone, gli ambienti, l’azione – e sapevo che avrei dovuto farne un film» – ha detto Scorsese. “Sono entusiasta di lavorare con Eric Roth e di ricongiungermi con Leo DiCaprio per portare sullo schermo questa storia americana davvero inquietante”.




Killers of the Flower Moon è ambientato in Oklahoma negli anni Venti: parla di un gruppo di nativi americani che scoprirono di avere del petrolio nelle loro terre, diventarono ricchi e furono poi uccisi uno a uno. Fu il primo grande caso di cui dovette occuparsi l’FBI, creata da poco.

Il regista italo-americano collaborerà con DiCaprio per la sesta volta: il loro lungo sodalizio iniziò nel 2002 con Gangs of New York, proseguito poi con The Aviator, The Departed, Shutter Island e l’ultimo The Wolf of Wall Street. Attualmente i due sono stanno lavorando separatamente a due dei film più attesi del 2019:  DiCaprio per Once Upon a Time in Hollywood di Quentin Tarantino mentre Scorsese è al lavoro sulla post-produzione del film drammatico per Netflix The Irishman.