Max Pezzali è stato intervistato da Sorrisi e Canzoni ed ha espresso tutto il suo dispiacere per lo slittamento al 2021 del suo concerto-evento a San Siro per celebrare i 30 anni di carriera. Il cantante ha colto l’occasione anche per raccontare qualche aneddoto del passato sopratutto legato al primo album.




“Avevamo iniziato alla fine del 1991. Ancora facevo il servizio civile in ambulanza per la Croce Rossa, ed entravo in studio ancora in divisa. Stavo decidendo come fare da grande, navigavo a vista. Quell’album era un dirsi:”Almeno qui io e Mauro ci siamo arrivati”

E poi li ci fu il boom




“Ricordo quando salimmo al primo posto della Superclassifica di Sorrisi. Non ci potevamo credere. Pensavo fosse un complotto al contratio. Ed era una cosa stranissima…La gente per strada non ci riconosceva nemgiunse dopo, con il meno, anche perchè non avevamo fatto nessun video. Quella popolarità giunse dopo, con il secondo disco “Nord sud ovest est”

FONTE SORRISI