E’ morto all’età di 90 anni l’attore americano Dick Miller. Ne danno notizia i media internazionali.

Sulle scene per 60 anni, Miller è noto in particolare per il suo ruolo di Murray Futterman nella famosa commedia horror “Gremlins” del 1984 diretta da Joe Dante e prodotta da Steven Spielberg.







Si ricordano tra le altre anche le sue apparizioni nel primo “Terminator” di James Cameron e nella serie tv “Saranno famosi” degli Anni ’80.

Miller nacque nel Bronx a New York e frequentò il City College di New York e la Columbia University. Servì nella Marina degli Stati Uniti per alcuni anni e divenne un pugile della categoria pesi medi. Si esibì a Broadway e lavorò anche presso il Bellevue Hospital e presso il reparto psichiatrico del Queens General Hospital. Nel 1952 si trasferì in California in cerca di lavoro come sceneggiatore.




Ha recitato in oltre 100 film, in particolare quelli diretti da Roger Corman, e successivamente in film di registi che hanno iniziato la loro carriera con film prodotti dallo stesso Corman, tra cui James Cameron e Joe Dante. I suoi ruoli principali sono stati quelli nei film Un secchio di sangue (1959), La piccola bottega degli orrori (1960), La vergine di ceraPiraña (1978), L’ululato(1981), Gremlins (1984), Gremlins 2 – La nuova stirpe (1990) e Small Soldiers (1998). Apparve anche in Pulp Fiction, nel ruolo di Monster Joe, ma la sua scena fu cancellata a causa della lunghezza del film. Ha preso parte, inoltre, a diverse serie televisive dagli anni cinquanta agli anni duemila.




“Walter Paisley” è il nome di diversi personaggi interpretati da Miller che dichiarò: “Ho interpretato Walter Paisley cinque volte, credo.” Al 2011, il nome del personaggio è apparso sette volte su pellicola, con Miller che lo ha interpretato sei volte.

Miller muore il 30 gennaio 2019, all’età di 90 anni