Era il lontano 1999 a cavallo del passaggio al nuovo millennio…tra MILLENNIUM BUG, paure, questa fatidica data che cambiava in 2000, ma sopratutto arrivò un oggetto che sarebbe servito a tutti gli adolescenti e non solo dell’epoca.

L’oggetto in questione si chiamava NOKIA 3210 e con lui anche Snake. Le offerte si sprecavano, ricordo un package della Wind che te lo dava per 700’000 lire.




Il Nokia 3210 fu un cellulare dual-band molto popolare prodotto dalla Nokia a partire dal 1999. Il telefonino presentava un design più largo in corrispondenza dello schermo e più stretto all’altezza della tastiera ed era dotato di un display grafico in bianco e nero, retroilluminato.

Le caratteristiche dell’antenna interna (all’epoca la maggior parte dei cellulari era dotato di un’antenna sporgente) e della scrittura facilitata T9 diedero a questo modello un grande successo commerciale specialmente in Europa e nell’America del Nord. Il successo del Nokia 3210 può anche essere attribuito al fatto che la campagna pubblicitaria di questo telefonino era indirizzata soprattutto ai ragazzi. I tre giochi inclusi, le cover intercambiabili, la creazione di una suoneria personalizzata e i prezzi molto competitivi resero questo modello ancora più popolare, soprattutto fra i ragazzi dai 15 ai 25 anni.




La tastiera (con tasti di plastica rigida, di discrete dimensioni e dalla buona risposta) presentava, oltre ai 10 tasti dei numeri ed ai due tasti * e #, un tasto “C” (per cancellare il testo digitato e tornare indietro nei menù), un doppio tasto di freccia a due direzioni (tasti di scorrimento) ed un tasto centrale, detto “Nokia Navi”, con il quale era possibile eseguire la funzione selezionata sul display. Sul lato superiore era presente il tasto che permetteva l’accesione e lo spegnimento del telefono, oltre che l’attivazione o disabilitazione dei toni.

La suoneria personalizzata con il “compositore” (basato sull’uso delle note musicali anglosassoni) poteva poi essere inviata via SMS ad altri cellulari compatibili con lo stesso tipo di suonerie, anche se sprovvisti dell’editor. Potevano venire memorizzate una suoneria personalizzata ed una ricevuta, oltre ovviamente a tutte quelle predefinite e immodificabili. Le suonerie erano monofoniche.




I giochi inclusi erano SnakeMemory e Logic. I numeri di telefono potevano venire memorizzati unicamente sulla scheda SIM, senza la quale non era possibile accedere ad alcuna funzionalità dell’apparecchio.

Per la prima volta eravamo tutti in grado di comporre le nostre suonerie sul cellulare, per la prima volta potevamo giocare con uno Snake abbastanza bello, non facevamo altro che cambiare il logo sul cell o la mascherina.

FU RIVOLUZIONE