“Sex and the City”, una delle più iconiche serie televisive a cavallo del nuovo millennio, sta per avere un sequel/spin-off che seguirà la vita di Carrie, Samantha, Charlotte e Miranda ormai oltrepassata la soglia dei 50 anni. 

Accantonata ufficialmente la possibilità di realizzare un terzo film, si è virato sul piccolo schermo: la Paramount Television e Anonymous Content si sono aggiudicate, infatti, i diritti di «Is there still Sex in the City?», nuovo romanzo di Candance Bushnell.

La scrittrice, dalla cui penna nel 1998 è iniziata la storia di Carrie Bradshaw e delle sue amiche di New York, ha deciso di esplorare questa volta il mondo delle cinquantenni. Al centro della trama ci sono belle signore domiciliate nella parte cool di Manhattan, impegnate con lo yoga mattutino, il pilates e gli ex mariti. Donne dell’Upper East Side che potremmo popolarmente chiamare milf, alle prese con nuovi appuntamenti, sesso e amori. 





Torneranno le attrici originali?

Sul cast non è emerso ancora nulla, quindi non si sa se torneranno le vecchie star a cui siamo affezionati. Tuttavia, l’età corrisponderebbe – più o meno – a quella delle attrici protagoniste della serie originale: Sarah Jessica Parker ha appeno spento 54 candeline, Kristin Davis ha la stessa età, Cynthia Nixon ne ha 52, mentre un po’ più anzianotta Kim Cattral, con dieci anni di più e 63 candeline da spegnere ad agosto. 

La nuova serie sarebbe, comunque, una buona possibilità per ricucire quei dissidi che avevano accompagnato la realizzazione di un possibile terzo film, avendo più libertà e spazio di manovra.