Reunited Apart, il format di reunion virtuali organizzato a scopo benefico dall’attore Josh Gad, ci sta regalando davvero tante emozioni: dopo aver rivisto tutto insieme il cast di due pietre miliari degli anni ottanta, I Goonies e Ritorno al Futuro, ecco che per il terzo appuntamento troviamo un’altra celebre pellicola di quegli anni: Splash, una sirena a Manhattan.

Il film, diretto da Ron Howard nel 1984, raccontava la storia di Alan Bauer (Tom Hanks), un ragazzo sulla trentina che da piccolo ricorda di essere stato salvato in mare da una sirena (Daryl Hannah). Vent’anni dopo quell’episodio, Alan, sempre in seguito ad un altro incidente in mare, ritrova la stessa sirena Madison, che finisce per raggiungerlo a Manhattan. Trascorrendo del tempo insieme nella grande Mela, i due finiscono per innamorarsi. 

Nella reunion pubblicata, come sempre, sul canale Youtube di Gad ecco che rivediamo i protagonisti di quell’amata commedia romantica, Tom Hanks, Daryl Hannah e Eugene Levy, più il produttore Brian Grazer e il regista Ron Howard. Ricordiamo che in Splash appariva anche il compianto attore John Candy nei panni del fratello di Tom Hanks. Candy morì nel 1994 all’età di 43 anni e per rendergli omaggio, nella reunion si è aggiunto come ospite a sorpresa Ryan Reynolds, fedele canadese come Candy. 

 




La reunion di Splash

Nel corso della videochat, gli attori hanno ricordato il loro primo approccio al film targato Disney, dai provini fino alle scene più intime tra Tom Hanks e Daryl Hannah. 

“Io ero terrorizzata dalle scene con il bacio, avevo 21 o 22 anni, ma nonostante non fossi proprio piccolissima non avevo ancora mai avuto un fidanzato” – ammette la Hannah.

In un successivo intervento, Ron Howard ha rivelato di essere rimasto particolarmente colpito dall’intensità di una scena, per la precisione quella in cui Madison ha tra le mani una scatola regalo e dice ad Alan quanto sia bella. “Lo dice come se la stesse amando davvero quella scatola. È bellissima”.

Diverse scene del film furono girate sott’acqua, e tal proposito Daryl Hannah commenta: “Io e Tom non avevamo maschere, quindi non vedevamo benissimo. Ricevevamo segnali e non era così facile capirli.”

Vi postiamo qui di seguito il video con l’intera riunione: