Diciamo la verità, ce lo siamo chiesti tutti prima o poi: come fanno gli attori a girare quel tipo di scene particolarmente…intime? Saranno mai successi ‘incidenti’ naturali? Ebbene, abbiamo scovato una vecchia intervista in cui Brad Pitt parla senza peli sulla lingua dell’argomento, riferendo quanto accadutogli sul set di Thelma & Louise in cui è protagonista di un’intensa scena d’amore con Geena Davis

All’epoca delle riprese, nel 1991, Brad Pitt era ancora un attore pressoché sconosciuto. Fresco dei suoi 28 anni e di una bellezza mozzafiato, non ebbe alcun problema ad aggiudicarsi la parte di J.D., l’affascinante ladruncolo che finirà per soggiogare la povera Thelma (Geena Davis), scappando con i soldi dopo aver trascorso una notte d’amore con lei in motel.

Per fare quella scena, sia la Davis che Pitt provarono un naturale imbarazzo, ritrovandosi a improvvisare parecchio, dato che sul copione non c’erano molti dettagli. In realtà la scena era stata girata con un minutaggio molto più lungo, ma alla fine si decise di accorciarla, tagliando diverse inquadrature molto, molto spinte.

Ecco cosa ha raccontato Brad Pitt:

Geena fu davvero dolce con me. Io ero alla mia prima esperienza in un grande film, ero teso, e lei mi aiutò molto, soprattutto in quella scena d’amore. Ridley e gli altri volevano provare diversi scenari, quindi l’abbiamo fatta e rifatta, ogni volta facendo cose diverse, lanciando oggetti e roba simile. 

Uno dei dilemmi più grandi che noi attori dobbiamo affrontare quando giriamo quel tipo di scene è… cosa succede se il ‘pistolino’ si risveglia e.. è quello che è successo a me. Ricordo che stavamo girando, Geena era seduta sulle mie gambe e io ero tutto sudato. Eravamo mezzi nudi, con tutta la gente intorno che ci guardava. Ad un certo punto succede quel che succede e Geena mi guarda ridendo, ma fu tranquillissima, mi consolò.

Potete ascoltare la divertente intervista qua di sotto: