Sul suo canale YouTube, Will Smith tramite un video parla di Matrix. Perchè direte voi? Perchè il ruolo del protagonista doveva andare a lui che però rifiutò.




Ecco allora dopo molti anni di distanza una spiegazione:

Dopo Men in Black, ho avuto questo meeting con i Wachowski che, al tempo, avevano fatto solo un film, mi pare fosse intitolato Bound, e avevano questa idea per Matrix. Si rivelarono dei geni, ma, nei meeting dove si discute di futuri progetti, c’è una sottile linea di demarcazione fra la genialità e quello che ho vissuto io. Al tempo mi descrissero il loro film così “Amico, quello che abbiamo in mente è: immagina di essere nel bel mezzo di una scena di combattimento, fai un salto e poi tutto si ferma mentre sei a metà del salto”. Tipo che io li guardo meravigliati e dico “Scusa, potresti ripetere?”. Solo che loro hanno continuato “Ma poi la gente può vedere tutto intorno a te, a 360°, mentre stai saltando, mentre il tuo salto è bloccato, ok? Vogliamo inevntare questo sistema di macchine da presa in maniera tale da mostrare l’azione a 360°mentre sei fermo a mezz’aria”.

L’attore non ha particolari rimpianti per non aver accettato la proposta che ha poi portato al casting di Keanu Reeves e Laurence Fishburne, anzi.




È convinto che sia andata bene così per tutti:

Keanu era perfetto. Laurence Fishburne pure. Se l’avessi fatto io, che sono nero, poi Morpheus non sarebbe stato nero. Avrebbero ingaggiato Val Kilmer. Io sarei stato Neo e Val Kilmer Morpheus. E così avrei incasinato Matrix. Lo avrei rovinato. In pratica ho fatto un piacere a tutti!