Torna questa sera alle 21.15 in esclusiva su Sky Atlantic “1994“, la serie sequel di 1992 e 1993 che ha saputo raccontare un passaggio chiave della storia sociale e politica italiana, mischiando finzione e realtà. La chiusura con 1994 suggella il passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica, raccontando la vittoria politica di Silvio Berlusconi.

Nel cast ritroviamo Stefano Accorsi (ideatore anche della serie) nei panni di Leonardo Notte, Miriam Leone in quelli di Veronica Castello, Guido Caprino in quelli di Pietro Bosco, Antonio Gerardi nei veri panni di Antonio Di Pietro, e Paolo Pierobon in quelli di Silvio Berlusconi.

Gli otto episodi della serie sono ambientati in quello che è un anno cruciale della nostra storia recente, raccontato attraverso gli occhi e le storie di persone comuni, la cui vita si intreccia con quelle dei protagonisti di Tangentopoli e del terremoto politico, civile e di costume che segnò la prima metà degli anni ’90. Si spazia dall’incontro tra Berlusconi e Occhetto tenuto da Enrico Mentana, all’incontro tra Bossi e Berlusconi nella sua casa in Sardegna (episodio splendido, il numero 5) fino al faccia a faccia tra Berlusconi e Di Pietro.




Il vero punto di forza della serie, oltre alla bravura del cast, è quello di saper mischiare perfettamente trame e personaggi fittizi a persone reali e fatti storici. La serie racconta il passato (25 anni fa), ma sembra parlare al presente. 

Per chi ha visto e apprezzato le serie precedenti, 1992 e 1993, possiamo dire che questa 1994 compie una sterzata non indifferente, procedendo per temi, momenti, personaggi, con episodi concentrati o su fatti o sul singolo. Questa strategia regala un ritmo difficile da trovare in altre serie e posiziona 1994 tra i migliori prodotti che l’Italia possa offrire anche sul piano internazionale. 

Appuntamento, dunque, stasera 4 ottobre alle ore 21.15 su Sky Atlantic, per cominciare ad assaporare i primi due episodi di una serie che conclude un progetto estremamente interessante.