Il chitarrista dei Queen Brian May ha compiuto un viaggio in onore di Freddie Mercury per visitare il paese che diede i natali al non ancora leggendario Farrokh Bulsara: Stone Town, sull’isola Zanzibar.

May ha postato sulla propria pagina Instagram diverse foto del viaggio, accompagnato da sua moglie, per ripercorrere tracce dell’infanzia dell’amico, oggetto del recente biopic Bohemian Rhapsody, e ha spiegato: “Questo è qualcosa che sognavo di fare da anni”.





Tra i luoghi visitati la casa natale di Mercury, guidato dalla sorella del leggendario frontman, Kashmira Cooke, e la sua scuola.

Ecco le foto su Instagram, accompagnate da alcune didascalie:

“Alla scuola di Freddie. Sotto la guida dell’amata sorella di Freddie, Kashmira, e di Abdul, la nostra eccellente guida di Zamzibar, abbiamo cercato di ricostruire i passi dell’infanzia di Freddie. Questo è qualcosa che sognavo di fare da anni. È bello condividerlo con voi.”





May ha poi messo una foto di Freddie da bambino, dedicandogli questo post:

Ci è piaciuto passare la giornata con questo ragazzino nelle nostre menti. Un piccolo bimbo con grandi sogni. Un giovane che per 22 anni è diventato un fratello per Roger, John e per me. Un ragazzo timido con cui abbiamo condiviso una visione impossibile di fare musica che avrebbe cambiato il mondo. Non osavamo credere che sarebbe realmente accaduto. Sono felice che attraverso Instagram ho potuto condividere alcune delle esperienze di oggi. Pubblicherò altre foto e cose quando potrò. Nel frattempo… Asante Sana Freddie. Salute gente. E grazie a @freddiemercuryb per questa bella foto che non ricordo di aver visto prima. Bri