Napoli gli ha dato i natali e lo tiene sempre nel cuore. Dal 13 settembre all’8 dicembre la città partenopea si prepara a ricordare il grande Bud Spencer con una mostra multimediale nella Sala Dorica del Palazzo Reale.

L’esposizione, narrata dalla sua stessa voce, sarà un viaggio nel mondo di uno dei protagonisti del cinema italiano con impianti multimediali, videomapping, proiezioni su pannelli, oggetti di scena, premi italiani ed internazionali, articoli di giornali di tutto il mondo, poster, manifesti di film, bozzetti originali, foto pubbliche e private, gadget e molto altro.




La mostra racconterà, passo dopo passo, la vita di Bud Spencer, dalla sua iniziale attività sportiva come atleta di nuoto, a quella di attore, che lo ha portato nel corso degli anni a ricoprire anche le vesti di imprenditore, pilota, scrittore, compositore, cantante e persino inventore. Protagonisti dell’esposizione saranno anche altri suoi colleghi e compagni di avventure, tra tutti Terence Hill e alcuni registi con i quali ha collaborato, come Steno, Olmi e Argento.

In occasione della mostra verrà realizzata anche una monografia con interventi di testimoni e giornalisti che lo hanno conosciuto o che hanno collaborato con lui.

L’esposizione sarà curata da Umberto Croppi, co-prodotta da Equa Istituto Luce-Cinecittà con il supporto di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, ospitata dal Polo museale della Campania e realizzata con la collaborazione della famiglia: la moglie Maria Amato e i figli Giuseppe, Cristiana e Diamante Pedersoli.