Oggi l’ex tennista americano compie 47 anni. 

Vincitore di 8 titoli dello Slam e 60 titoli ATP, è considerato uno dei più forti tennisti di sempre, nonché una personalità di spicco degli anni 90. È stato il primo e unico tennista ad aver vinto i 4 tornei dello Slam, la medaglia d’oro nel singolare delle Olimpiadi,  il torneo ATP World Championship e la Coppa Davis.

La personalità sgargiante e rivoluzionaria di Agassi: la rockstar del tennis


Nato da padre iraniano di origini armene, ad Agassi viene inculcata fin da piccolissimo la passione per il tennis; l’eccessiva pressione del padre, però, che voleva farlo diventare a tutti i costi un professionista, non fece crescere Andre in un ambiente sereno. Il futuro campione infatti, cominciata l’esperienza in una famosa scuola di tennis in Florida, inizia a sviluppare un ostentato atteggiamento ribelle che lo porta ad infrangere numerose regole:

Andre indossava di proposito jeans strappati per provocare il proprio padre, inoltre approfittando dell’odio di questi verso l’omosessualità indossò in più occasioni uno smalto rosa sulle unghie al solo scopo di farlo infuriare. Una volta si presentò ad un torneo giovanile con il suo orecchino più vistoso, le unghie tinte di rosso fiammante, un’acconciatura da mohicano con la cresta rossa ed una salopette in jeans sgualcita.


Agassi approda nel 1986 a soli 16 anni nel grande tennis e, negli anni a seguire, si costruisce una nomea sempre più famosa, grazie ad importanti vittorie. Diventa famoso anche per le sue divise di colori estremamente sgargianti e la sua bizzarra chioma, con capelli lunghi. Era uno sportivo differente, originale di natura, schivo e riservato ma allo stesso tempo mondano nelle frequentazioni. Elenchiamo qua le più vittorie significative:

  • nel novembre 1990 vince l’ATP Tour World Championships (il più importante torneo Master 1000);
  • nel luglio 1992 vince il suo primo Slam: il Torneo di Wimbledon. Batte in finale Goran Ivanišević;
  • nel settembre 1994 vince il primo US Open a New York;
  • nel gennaio 1995 arriva anche l’Open di Australia, battendo uno dei suoi più celebri rivali, Pete Sampras;
  • nel luglio 1996 vince la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atlanta;
  • nel giugno del 1999 arriva anche il rimanente Open che ancora mancava, il Rolland Garros;

Nel 1999 vince anche il suo secondo US Open, poi nel 2000 il secondo Australian Open, nel 2001 il terzo e nel 2003 il quarto. Nel 2005 viene eliminato in finale all’US Open da Roger Federer.


Si ritira ufficialmente dal tennis nel 2006, dopo il suo torneo più sentito, l’US Open.

Rivelazioni shock:

Nella sua autobiografia, Open, Agassi ha ammesso di aver fatto uso di metanfetamine e di aver mentito all’ATP per evitare una squalifica.

Qualche giorno dopo rivelò che la sua folta criniera dei primi anni ’90 era un parrucchino.