Enrico Vanzina è stato intervistato da Radio 2 in occasione dell’uscita del suo nuovo libro, Una Giornata di Nebbia a Milano dove ha avuto l’occasione di ricordare il suoi film più famosi e anche di raccontare qualche aneddoto. Ad una domanda fatta dai due giornalista riguardo il suo peggior e miglior film il regista ha risposto:

“Il mio film peggiore? Zero stelle le do a Banzai, quello che facemmo con Paolo Villaggio. Paolo, dopo il successo di Io no spik inglish, ci disse: voglio andare in Giappone a mangiare il sushi. Facemmo una schifezza. Quello a cui darei cinque stelle? Il cielo in una stanza, che è stato dimenticato. Portammo per la prima volta sullo schermo un certo Elio Germano”.

Il regista poi ha sottolineato anche che forse tra 10 anni arriverà un regista alla Tarantino che dirà al mondo che è un capolavoro ma per lui rimarrà sempre una “schifezza”.

(Di Banzai ve ne avevamo parlato qui nel nostro approfondimento)

La prima parte del film, ambientata presso la Riviera ligure, venne girata fra Roma e Ciampino. Il resto della pellicola è stato girato fra Thonburi in Thailandia e Tokyo in Giappone.