Ieri la notizia che ha iniziato a circolare intorno alle 20.30 ha lasciato increduli tutti. Nessuno ci voleva credere. 

“Ma che stai dicendo?” “Ma dici davvero?” “No, non ci credo”. 

Eppure è successo, le conferme sono arrivate un po’ ovunque. Chester Bennington, voce inimitabile dei Linkin Park, si è suicidato nella sua casa a Los Angeles. 

In un batter d’occhio la rete si è riempita di messaggi. Uno dei primi è stato Mike Shinoda, compagno di Chester nei Linkin Park:




“Sono sconvolto e ho il cuore spezzato. Ma è successo davvero. Uscirà una dichiarazione ufficiale appena ne avremo una”.

Hayley Williams dei Paramore dedica al cantante queste parole:

“Gli artisti sono persone che sono costrette a portare un po’ di bellezza in un mondo che può essere così oscuro. Ha senso che allora gli artisti siano sempre più consapevoli dell’oscurità… e forse a volte resi più vulnerabili da ciò? Non lo so. La vita può essere inesorabile. Il cuore fa male per la famiglia di Chester, la sua band, i suoi amici e i suoi fans.”




Rihanna su Instagram:

https://www.instagram.com/p/BWx1hCWDYZX/

Nile Rodgers: 

OneRepublic:

https://twitter.com/OneRepublic/status/888103112602505216?ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.rollingstone.it%2Fmusica%2Fnews-musica%2Fil-mondo-della-musica-saluta-chester-bennington%2F2017-07-21%2F




Jimmy Kimmel, conduttore televisivo:

“Chester è stato uno degli uomini più gentili che abbia avuto nel mio show. Mi si spezza il cuore per la sua famiglia e gli amici. Mancherà terribilmente.”