Molly Ringwald è un nome che accostiamo con facilità ad alcuni film cult degli anni Ottanta, tra cui in primis Sixteen Candles – Un compleanno da ricordare, The Breakfast Club e Bella in rosa

Negli anni a seguire, l’attrice non è riuscita a trovare spazio in tanti altri film di punta, mentre è apparsa in diverse serie tv di successo, come La vita segreta di una teenager americana Riverdale




Intervistata di recente da PopCulture, la Ringwald si è dimostrata piuttosto restia di fronte all’idea di eventuali reboot o remake di quei film che l’hanno resa nota come attrice e più in generale all’idea di rivisitare dei film già di per sé ben fatti. Ecco le sue parole:

“Non credo nei remake di per sé, a meno che il film sia stato fatto male, cosa che non è successa con le pellicole di John Hughes. Penso anche che i film che ho fatto appartenevano ad una determinata epoca e le cose sono cambiate adesso. Preferirei vedere nuovi film che prendono ispirazione da quelli vecchi, sì, ma che tengano conto di ciò che è cambiato per riflettere il nostro mondo di oggi”.

Parole giustissime.