Si è spento qualche giorno fa a Cremona all’età di 88 anni l’illustratore Alessandro Lupatelli. Tra i tanti personaggi di storie per bambini, Lupatelli aveva disegnato Pingu, Draguzzo e i protagonisti delle Storie del bosco, insieme a tantissimi gnomi, folletti e splendidi tarocchi.

Sono veramente tanti i personaggi creati dal grande illustratore nato a Busseto (provincia di Parma), incantatore di intere generazioni di piccoli lettori e famiglie, dalle quali era conosciuto con lo pseudonimo di Tony Wolf.

Cresciuto a Cremona, dove si sono svolti ieri i funerali, ha passato una vita intera tra matite, bozzetti e splendidi acquerelli e tempere che davano vita ad animali, gnomi, draghi, fate e folletti, protagonisti di libri diffusi in Italia e in tutto il mondo.




Dopo una lunga collaborazione con la casa editrice britannica Fleetway, ha collaborato con il Corriere dei Piccoli per cui ha realizzato la serie Ciccio Sprai, su testi di Carlo Triberti, oltre ad alcuni adattamenti di favole celebri, come Lo schiaccianoci. Poi le sue matite animarono libri per l’infanzia dei Fratelli Fabbri Editore e di Mondadori.

È stato la matita di tante storie del pinguino Pingu, della sorellina Pinga e dell’amico Robbie che poi sono diventate soggetto dell’omonima serie animata realizzata in Svizzera e scritta dal regista Otmar Gutmann.

Una galleria a lui dedicata, nell’ambito dell’esposizione “Ciao – Mostra internazionle di illustratori contemporanei”, resterà nei Musei di Nervi di Genova fino a fine giugno.

Fonte: La Repubblica