Nick Carter dei Backstreet Boys è l’ennesima celebrità al centro di uno scandalo sessuale.

Infatti un’accusa di stupro è stata mossa dalla cantante americana Melissa Schuman, ex membro della band Dreams. In un lungo post sul suo blog, Melissa racconta di essere stata violentata da Carter quando lei aveva 18 anni e lui 22.

“Voglio condividere con voi  qualcosa che avrei voluto dimenticare  quando avevo 18 anni. Un peso che pensavo di dover portare per il resto della mia vita soffrendo in silenzio”.




Melissa Schuman ha raccontato che i rispettivi manager avrebbero fatto pressioni perché i due cominciassero a frequentarsi, per motivi di pubbliche relazioni, nonostante lei avesse già un fidanzato. Carter l’avrebbe poi invitata a trascorrere una giornata in un appartamento di Santa Monica, a cui andò insieme ad una amica. 




Sapeva che ero vergine e che avevo valori religiosi molto rigidi“.

Nonostante questo, Carter l’avrebbe costretta a ricevere sesso orale nel bagno, poi avrebbe fatto pressioni su di lei per riceverne in cambio: “Non accettava un no come risposta, era sopra di me e non riuscivo a liberarmi“.

Non resta che aspettare la risposta del cantante.