Piedone l’africano è un film del 1978 diretto da Steno. È il terzo film della quadrilogia di Piedone, il celebre personaggio interpretato da Bud Spencer.




Trama

Un collega sudafricano contatta il commissario Rizzo detto “Piedone” per chiedergli aiuto, ma all’appuntamento al porto di Napoli viene ucciso mentre sta per fornirgli informazioni su un traffico internazionale di diamanti e droga. Rizzo parte per il Sudafrica dove incontra Bodo, il bambino dell’agente ucciso, già orfano della madre, al quale si affezionerà, e Caputo, il suo ex brigadiere della Polizia di Stato, emigrato da Napoli a Johannesburg dove lavora come cameriere in un ristorante di lusso. Il padrone del ristorante è Smollett, un imprenditore che ha interessi nel commercio di diamanti e di animali esotici.

Piedone, raggiunti Smollet e Caputo in una tenuta dell’entroterra – dove l’imprenditore aveva riunito alcuni amici per una battuta di caccia – sfugge a diversi attentati organizzati da Spiros, un collaboratore dell’imprenditore. Fingendo di volersi fare corrompere, Piedone partecipa a un’azione in cui Spiros e alcuni altri compari sottraggono i diamanti da una miniera sotto stretta sorveglianza – si tratta di uno schema usato dalla banda per appropriarsi di diamanti che verranno poi utilizzati per acquistare la droga da mandare in Europa.




Quando sono ormai al sicuro nel deserto, Spiros cerca di eliminare Piedone ma questi riesce a fuggire. I due si troveranno di nuovo faccia a faccia di lì a poco, in una delle tenute di Smollet. Grazie anche all’intervento di un agente del servizio segreto che lo ha tenuto sotto controllo dal momento in cui è arrivato in Sudafrica, Piedone riesce ad avere la meglio sulla banda e ad assicurare Smollett e Spiros alla polizia.

Curiosità

  • Il film è stato girato nell’Africa del Sud-Ovest, ossia l’attuale Namibia, all’epoca non ancora indipendente (lo diverrà nel 1990), bensì controllata dal Sudafrica.
  • Il bambino di colore, che interpretava il ruolo del piccolo Bodo, si è poi laureato in Italia e svolge attualmente la professione di avvocato in Sudafrica.
  • Quando fu girato il film, in Sudafrica vigeva però ancora una rigida segregazione razziale, e Bud Spencer, in una intervista del 2003, ha ricordato che abbandonò con tutta la troupe, in segno di protesta, il ristorante che aveva vietato l’ingresso al bimbo solo perché di colore.
  • Distribuito dalla Titanus a partiredal 22 Marzo del 1978, il film fu il decimo film più visto nella stagione cinematografica 1977/78, superato solo da capolavori assoluti quali Guerre Stellari, La febbre del sabato sera, Incontri ravvicinati del terzo tipo, Agente 007 – La spia che mi amava e In nome del papa re.
  • Al successo in patria del commissario Rizzo in Piedone l’africano si unì, come per i precedenti capitoli un altrettanto successo a livello internazionale che portò il film ad essere distribuito in quasi tutti i paesi europei e internazionali: Inghilterra, Francia, Spagna, Germania, Ungheria, polonia, Stati Uniti, Sud America.
  • In Piedone L’africano l’ex brigadiere Caputo, (interpretato da Enzo Cannavale) si è trasferito a Johannesburg per lavorare come cameriere per un riccone del posto ma come potete osservare nel film, la sua fede per il Napoli calcio non passa inosservata nemmeno nel traffico della metropoli sudafricana; egli infatti usa come mezzo di trasporto una azzurrissima (ed opportunamente modificata) Fiat 500 c topolino con tanto di bandierine inneggianti la squadra partenopea.