Conosciamo bene il rapporto tra Verdone e Sordi, che gli hanno visti protagonisti insieme su ben due film (“In viaggio con Papà” e “Troppo Forte”). Un rapporto quasi da padre figlio, simile a quello che Verdone aveva con Sergio Leone.



In un’intervista di qualche anno fa però, durante la sua presenza al Festival di Venezia, Verdone raccontò il suo primo incontro con Sordi: poche righe ma divertenti. 

“Ero ragazzino, gli chiesi l’autografo. Mi prese subito in giro, “tu sei russo e a te non lo faccio”, e io “ma no, sono di Roma”, e lui “sei di Mosca? Sei russo?”, e mi dava schiaffetti in faccia. Poi firmò uno scarabocchio e tornai a casa deluso: “Mamma, diceva che sembro russo, ma come sono ‘sti russi?”, e mia madre “Carlo, sono come noi”. Alberto mi fece quasi piangere”.

Due grandi, c’è poco d’aggiungere.