Ieri abbiamo avuto il piacere di essere invitati al Love Film Festival di Perugia dove si è svolta la reunion del cast di Sapore di Mare. L’occasione è stata buona per scoprire come si è evoluta la carriera di alcuno dei nostri beniamini del film cult. Uno di questi è stato Gianni Ansaldi che ha rilasciato un’intervista ai nostri microfoni. 

LA CARRIERA

Subito dopo aver girato Sapore di Mare 1 gira Sapore di Mare 2. Nel 2000 pubblica con Giampiero Orselli “Le parole di Giampiero Orselli per le fotografie di Gianni Ansaldi”, editore Liberodiscrivere. Subito dopo lascia la carriera di attore per dedicarsi all’attività di fotografo.  Ha esposto a Genova, per la Provincia, a Milano nella galleria Blanchaert, a Genova nella Galleria San Lorenzo al Ducale, nella libreria Feltrinelli. Nel 2008 il Comune di Genova gli ha inaugurato una mostra di ritratti al Museo di Palazzo Rosso. Nel 2010 porta a Melbourne la mostra “La Genova di Bacci Pagano” insieme alla fotografa coautrice del libro Patrizia Traverso. La mostra era già stata esposta a Genova a Palazzo Rosso dal novembre 2009. 

Ecco cosa ci ha detto ai nostri microfoni: 

“Un film che ha segnato la vita tutti noi, ci fermano per strada ti chiedono il tuo personaggio. In Gianni si identificarono molte persone, essere qui è molto toccante. Non ho mai abbandonato del tutto il mondo del spettacolo, tanti anni fa avevo deciso di mollare e fare il fotografo, preferisco essere dietro la macchina da presa piuttosto che davanti. Un aneddoto che ricordo era quando sul set c’erano molti giornalisti che cercavano Eleonora Giorgi per via della separazione. Lei si nascondeva e mi chiedevano a me dove stava e una volta ho fatto la spia. Sapore di Mare 1 ho dei ricordi bellissimi sopratutto con Carlo nella scena del pattino che fu meravigliosa.