Oggi Cyndi Lauper compie 65 anni. 

Ha fatto parte di molte cover band prima degli inizi della sua carriera, cantando principalmente brani di Jefferson Airplane, Led Zeppelin e Bad Company.

Nel 1978, grazie all’interessamento di Ted Rosenblatt (suo manager), ha formato, insieme a John Turi, il gruppo pop rock Blue Angel.

La cantante è stata un’icona musicale fino agli inizi del 1990. 




Visti i recenti insuccessi commerciali, nel 1994 pubblica il suo primo greatest hits, il cui titolo è in pieno stile Lauper. Twelve Deadly Cyns… and Then Some presenta infatti, nella sua prima parte di titolo, un gioco di parole che vuol essere una specie di parodia ironica della frase inglese Seven Deadly Sins, che significa «I sette peccati mortali»; Cyndi ne aumenta il numero, fino a farlo corrispondere a quello delle tracce inserite nel disco, e inoltre modifica la grafia della parola «peccati», che in inglese è sins, creando così un’assonanza fono-grafica con il diminutivo del suo nome, cioè Cyn (che si pronuncia esattamente come sin).

La compilation, che contiene anche una versione inedita, rivisitata in chiave moderna, di “Girls Just Want to Have Fun”, con un nuovo ritornello aggiunto, da cui deriva il nuovo sottotitolo, “Hey now”, viene presentata anche in Italia: al Roxy Bar, condotto da Red Ronnie, e alla manifestazione Vota la voce, su Canale 5. MTV Europa accetta di trasmettere massicciamente il video di “Hey Now (Girls Just Want To Have Fun), diretto dalla stessa Lauper e ispirato ai film di Federico Fellini. Cyndi sfila insieme ad un gruppo di drag queen, perché “tutte le donne hanno diritto ad una vita felice”, anche quelle che non sono donne all’anagrafe.




Nel 2001, Shine la vede tornare alla ribalta anche con sonorità più pop-rock. Purtroppo, l’uscita ufficiale dell’album è solo per il mercato giapponese e viene posticipata al 2004. Le cause sono dovute alla bancarotta della casa discografica Edel America Records (divisione della casa tedesca Edel Music): Cyndi ha così perso molto tempo, impegnata a riprendersi i diritti legati al disco, che era stato fatto uscire nel 2001 solo in via promozionale. Riesce comunque a trovare un’altra casa discografica disposta a pubblicare un EP nel 2002 e un remixdel singolo della title-track “Shine”, nel 2003.

Compone le musiche del film Terror Island, nel 2002, inserendovi anche una sua canzone, “Water’s Edge”. Sempre nel 2002, è stata in tour con Cher, in alcune date del Living Proof: The Farewell Tour come artista di supporto.

Nel 2003 viene pubblicato At Last un album di cover in cui Cyndi Lauper, con un nuovo contratto della Sony-Epic, reinterpreta dei classici degli anni quaranta, cinquanta e sessanta.

Cyndi promuove l’album con tre brani: “Walk on By”, scritta da Burt Bacharach ed interpretata, nel 1964, da Dionne Warwick; “Stay”, scritta da Maurice Williams ed interpretata per la prima volta, sempre nel 1964, da Four Seasons; e “Until You Come Back to Me”, scritta da Stevie Wonder nel 1960 insieme a Morris Broadnax e Clarence Paul, e reinterpretata, nel 1973, anche da Aretha Franklin.

At Last riesce a vendere 4 milioni e mezzo di copie. Sia in Australia che negli USA, l’album è nella Top 40 dei CD più venduti. Era dal 1994, con la raccolta Twelve Deadly Cyns… and Then Some, che un album di Cyndi Lauper non vendeva così tanto.




Oltre a promuovere insieme a Lady Gaga due rossetti e due lipgloss, creati per una raccolta fondi del programma Viva Glam della MAC Cosmetics, il 23 maggio 2010 l’artista ha dato alle stampe l’album Memphis Blues, dedicato a un genere che da sempre ha influenzato la sua musica. L’album, registrato in analogico negli studi storici di Memphis, vanta nomi del calibro di Charlie Musselwhite, B.B. King, Anne Peebles e Johnny Lang.

Memphis Blues è stato per 15 settimane consecutive al primo posto della classifica degli album Blues di Billboard. Uscito in Italia il 28 settembre, l’album include cover di classici blues quali Just your fool, estratto come primo singolo, anche Crossroads e Early in the morning che vedono la presenza anche di B.B. King.

Reduce da una trionfale tournée americana e da una nomination ai Grammy nella categoria Blues Album per l’album Memphis Blues, la Lauper ha iniziato a febbraio 2011 una tournée mondiale ottenendo ben presto il “tutto esaurito” che ha toccato Sud America, Giappone e Australia. Per l’estate la parte europea ha previsto alcune date, anche in Italia, in alcuni festival nel Regno Unito, e in Danimarca.




Nel 2011, il 2 novembre è stato pubblicato To Memphis, With Love CD+DVD registrato a Memphis, nel dicembre 2010.

Nel 2012 Cyndi Lauper ha continuato il tour di Memphis Blues, nel mese di marzo, in Giappone, tra Niigata, Tokyo, Osaka e Nagoya, con un ulteriore data il 17 marzo, a Manila, nelle Filippine. 

Nel 2016 ha fatto un altro CD.