Quando rivedi Happy Days non puoi non pensare al cugino di Fonzie, Chachi, interpretato da Scott Baio




LA CARRIERA

Baio debutta nel film cult Piccoli gangsters (1976) di Alan Parker, scomparso proprio ieri, al fianco di Jodie Foster. Entrambi recitano poi in A donne con gli amici (1980) di Adrian Lyne.

Nel 1982, Scott Baio riprende il ruolo di Chachi in Jenny e Chachi, spin-off di Happy Days, al fianco di Erin Moran; tuttavia la serie non ha il successo sperato e chiude dopo la seconda stagione. Nello stesso anno registra un album per la RCA.

Riappare dopo nelle serie Baby Sitter e Un detective in corsia, nel 2005 Baio è protagonista del reality show trasmesso da VH1 Scott Baio is 45… and single, che ottiene un buon successo, tale da indurre la rete a produrre la seconda stagione Scott Baio is 46… and pregnant.

LE ACCUSE DI MOLESTIE SESSUALI DEL 2018

Ed è proprio sul set di Baby Sitter che Scott Baio riceve accuse ben precise. Alexander Polinsky ha dichiarato che Baio avrebbe usato violenza psicologica e fisica nei suoi confronti, dopo che il giovane attore aveva notato delle attenzioni sgradite rivolte dalla star hollywoodiana a una collega, Nicole Eggert, minorenne all’epoca dei fatti. 

Nel corso di un’apparizione al Megyn Kelly Today, la Eggert descrisse come Baio la molestasse sistematicamente ricordando che le molestie avvenivano almeno una volta a settimana.




“Abbiamo iniziato a girare lo show nel settembre del 1986, Scott mi ha preso sotto la sua ala protettrice e ha conquistato la mia fiducia. Poi ha cominciato a esprimere il suo amore per me e parlava di matrimonio nel futuro. Avevo 14 anni, eravamo a casa sua, dentro la sua auto, in garage e ha cominciato a toccarmi. Mi diceva ‘Non puoi dirlo a nessuno. Questo è illegale. Andrò in prigione e la serie finirà'”.

Baio negò le accuse. Sostenne di avere avuto rapporti sessuali con Eggert solo una volta e che l’incontro è avvenuto dopo che lei aveva compiuto 18 anni. 

Tuttavia l’accusa non ha avuto per ora nessun risvolto legale e giorni fa proprio Scott ha pubblicato sul suo profilo Instagram dei messaggi che proverebbero la sua innocenza.