Dolores O’Riordan morì annegata nella vasca da bagno perché intossicata dall’alcol. Lo ha stabilito l’inchiesta sulla morte della voce dei Cranberries, avvenuta lo scorso 15 gennaio. La cantante irlandese, che aveva 47 anni, venne trovata senza vita nel bagno di un hotel londinese. Secondo il medico legale, che ha confermato l’assenza sul corpo di ferite, la morte fu dunque del tutto accidentale.




 I Cranberries arrivarono al successo negli anni Novanta con canzoni come Linger e Zombie. Il loro album di debutto, Everyone Else Is Doing It, So Why Can’t We?, venne pubblicato nel del 1993 e raggiunse il primo posto in classifica in Inghilterra e in Irlanda e il diciottesimo posto nella classifica americana di Billboard. Dopo lo scioglimento del 2003, la band si riunì nuovamente nel 2009 per un tour negli Stati Uniti e Canada. Nel 2017 durante un tour che toccò prima l’Europa e poi gli Stati Uniti numerose date vennero cancellate dopo che O’Riordan fu costretta a fermarsi per problemi alla schiena. Mentre si trovava a Londra, la O’Riordan era impegnata con i Cranberries nella registrazione di nuovo materiale. Da solista aveva registrato due album, il primo nel 2007, Are You Listening? e No Baggage nel 2009.

(fonte:Repubblica.it)