E poi c’è Katherine, finalmente. Mancava da un bel po’ nel panorama delle commedie americane un film brillante, capace di far ridere di gusto, ben scritto e ben interpretato. Ci ha pensato la pellicola diretta da Nisha Ganatra con protagoniste Emma Thompson e Mindy Kaling.

Katherine Newbury è una leggendaria e pionieristica conduttrice nel circuito dei talk show di tarda notte; cinica, intelligente e stacanovista, nel corso della sua lunga carriera è riuscita a fondare e portare avanti un programma di successo che però, nell’ultimo periodo, è andato incontro ad un netto calo degli ascolti. 
Quando viene accusata di essere una “donna che odia le donne”, decide di smentire platealmente questa insinuazione assumendo nella sua redazione di scrittori Molly Patel come unica donna in mezzo a una folta schiera di autori maschi.





Gli ascolti del programma continuano a calare e i dirigenti dell’emittente sono sempre più intenzionati a sostituirla alla conduzione. In suo aiuto interverrà Molly, decisa dimostrare a tutti che non è stata assunta semplicemente perché donna e indiana. La giovane autrice cercherà, con modi spontanei, di rivitalizzare lo show e la carriera di Katherine in nome della diversità, azzardando grandi cambiamenti.

Quando una commedia lascia soddisfatti, significa che ogni pezzettino che la compone ha lavorato bene. Un plauso per questo film, oltre alla scrittura e alla regia, va fatto alla coppia Thompson – Kaling, in grado di creare un’alchimia molto vicina al magnifico gioiellino che ci regalarono Meryl Streep e Anne Hathaway tredici anni fa con Il Diavolo Veste Prada. Tanti spunti sono stati presi da lì e da altre “commedie da ufficio newyorkese”, con un lavoro di aggiornamento e adattamento ai nostri tempi. Ed ecco che troviamo riferimenti molto odierni, dal più volte citato movimento #metoo, ai nuovi ospiti star di Youtube, a citazioni sugli Avengers e tanti altri piccoli dettagli dietro il mondo dei Talk Show serali americani. 

Emma Thompson offre uno dei suoi migliori ruoli degli ultimi anni: perfetta nei panni della ‘strega cattiva’, fredda e insensibile, ma disposta a scendere a compromessi e ricredersi sui suoi sbagli. A farle da spalla un’azzeccatissima Mindy Kaling, attrice comica che proviene proprio da un background di Late Show e cabaret e che per questo riesce a dare un apporto personale e autentico.

E poi c’è Katherine vi aspetta nei cinema dal 12 settembre.