La notizia di un sequel di “Candymam”, cult horror del 1992, era giunta a fine anno, facendo contenti numerosi fan, soddisfatti nell’apprendere anche che la pellicola sarà prodotta da Jordan Peele (l’acclamato regista di Scappa – Get Out). Il film sarà una rivisitazione, nonché un “sequel spirituale” dell’originale, e ritorna nel quartiere in cui è iniziata la leggenda: la sezione di Chicago, ora gentrificata, dove sorgevano i progetti abitativi di Cabrini-Green.

Ieri Variety ha comunicato che il sequel ha un nuovo protagonista in trattative finali: si tratta di Yahya Abdul-Mateen II, interprete del villain Black Manta in Aquaman.

 




L’originale degli anni Novanta

Correva il 1992 quando i protagonisti Virginia Madsen e Tony Todd portavano per la prima volta sul grande schermo Candyman – Terrore dietro lo specchio. Diretto da Bernard Rose e basato sul racconto The Forbidden di Clive Barker, il film racconta la storia di una studentessa alle prese con una leggenda sanguinosa: Candyman Candyman Candyman Candyman Candyman. Provate a pronunciare cinque volte questo nome davanti allo specchio e vi ritroverete a sprofondare in un incubo a tinte rosso sangue.

La produzione di Candyman dovrebbe iniziare la prossima primavera con Universal Pictures a distribuirlo nelle sale dal 12 giugno 2020. Prima della notizia di Yahya Abdul-Mateen II come Candyman, l’interprete originale del personaggio Tony Todd aveva confermato di non essere stato contatto dalla produzione.

 




Ecco le parole del produttore riguardo il nuovo progetto:

L’originale era un film di riferimento per la rappresentazione nera nel genere horror. Accanto a La notte dei morti viventi, Candyman è stata per me un’ispirazione importante come regista e avere un nuovo audace talento come Nia alla guida di questo progetto è davvero emozionante. Siamo onorati di portare in vita il prossimo capitolo del canone Candyman e desiderosi di offrire un nuovo pubblico con un punto di accesso alla leggenda di Clive Barker.