Su Vanityfair.it leggiamo l’angosciante storia di Gary Barlow e della morte di sua figlia raccontata nella sua autobiografia.



“Nessuno dovrebbe vedere e passare quello che abbiamo passato noi”.

Sua figlia Poppy avrebbe festeggiato il compleanno lo scorso 4 agosto, ma l’ultimogenita di Gary Barlow, storico cantante dei Take That, quel giorno di sei anni fa aveva respirato solo per poco tempo, dopo essere nata all’ottavo mese di gravidanza. Lui e sua moglie Dawn Andrews non hanno mai amato parlare di quei giorni di dolore, almeno fino ad ora, quando Gary per la prima volta ha deciso di farlo in maniera diretta, complice l’uscita della sua autobiografia, A Better Me, il prossimo 4 ottobre.





«Quando è nata è stato come se una luce fosse entrata nella stanza. È stato bello, stupendo, l’abbiamo coccolata e abbiamo scattato foto. È stata una delle ore migliori della mia vita, vissuta nel mezzo del momento più difficile della mia vita. Poppy sembrava perfetta e per un’ora è stata viva con noi».




Ricordiamo che Gary Barlow e i Take That torneranno in estate in Italia.




FONTE

https://www.vanityfair.it/people/family-vip/2018/10/01/gary-barlow-morte-figlia-poppy-autobiografia-gossip