Nel corso del suo Incontro Ravvicinato con il pubblico alla Festa del Cinema di Roma, John Travolta ha rivelato degli interessanti aneddoti riguardanti la sua carriera e i suoi lavori più importanti. Tra questi l’attore americano si è soffermato su uno dei suoi personaggi più iconici, quello di Vincent Vega nel cult di Tarantino, Pulp Fiction. Riguardo quel bizzarro taglio di capelli e look, l’attore americano ha raccontato che l’idea fu sua e che ebbe l’ispirazione mentre si trovava ad Amsterdam.

 

Si tratta di un personaggio così particolare e unico, quindi mi sono chiesto come potevo rappresentarlo al meglio. Nella sceneggiatura lessi che Vega aveva trascorso qualche anno ad Amsterdam e mi ricordo che quando ci andai io rimasi colpito da tutte queste persone con i capelli lunghi. Perciò mi venne l’idea di questo look, lo proposi a Tarantino, ma lui all’inizio non era d’accordo. Insistetti, dicendo di fare qualche screen test per vedere come apparivo. Mi misero un sacco di extension e durante la registrazione scuotevo in continuazione la testa. Poi gli dissi che mi sarebbe piaciuto anche mettermi un orecchino e anche lì mi apparvero un po’ riluttanti, ma poi mi dissero ok. Finito il test Tarantino venne da me e mi disse: “Sai che c’è? Funziona, sono d’accordo.” Così è nato il look di Vincent Vega.