Jim Carrey mette luce sul suo rapporto definito conflittuale con l’attore Robin Williams.

In un recente articolo infatti, fresco dell’uscita della nuova biografia su Robin Williams scritta dal giornalista del New York Times Dave Itzkoff, si affermava che tra i due attori ci fosse una faida e che non scorresse buon sangue. Nel libro di Itzkoff si accenna al fatto che Robin si sentisse minacciato dal successo che Jim stava avendo nel corso degli anni Novanta. A peggiorare le cose contribuirono le dichiarazioni che vedevano Robin Williams molto turbato dall’assegnazione a Jim Carrey del ruolo de l’Enigmista in Batman Forever (1995) proprio dopo che lui aveva rifiutato la parte. 

L’articolo ‘accusatorio’ a cui si rivolge Jim Carrey proviene da Radar Online, testata più volte riconosciuta per non essere accurata al 100%. L’attore ha dichiarato che l’articolo è stato inventato e gonfiato: “RadarOnline è completamente fuori strada e ha creato una faida che non esiste. Robin ha effettivamente mostrato un po’ di insicurezza nei miei confronti e del mio successo, ma io non ho che un grandissimo rispetto di lui e il suo genio. Anche lui è sempre stato rispettoso con me di persona. Mi chiamava Maestro e io chiamavo lui Billy the Kid. Facciamo chiarezza: non esiste alcuna faida se una parte neanche ne è a conoscenza”.

Carrey, noto per le sue doti da disegnatore, ha poi pubblicato sui social un suo disegno che ritrae per l’appunto il compianto Robin Williams, con questa didascalia:

“La mente di Robin Williams era un computer quantistico. Era la pistola più veloce del West. Io ho amato, rispettato e ammirato la sua genialità, sempre”.




Ricordiamo il prossimo 14 agosto ricorrerà il quarto anniversario dalla morte di Robin Williams, suicidatosi a causa di una depressione dovuta alla demenza e il Parkinson, malattie dalle quali era afflitto da qualche anno e che non è mai riuscito ad accettare. 

Fonte: https://movieweb.com/jim-carrey-robin-williams-feud-details/