E’ un momento difficile per Morgan Freeman, finito anche lui nel ciclone delle”molestie” per le accuse rivoltegli da alcune donne per comportamenti “inappropriati” tenuti sui set di film tra il 2013 e il 2017. L’attore si è scusato ma al tempo stesso si dice “distrutto” dalla piega presa dalle cose. “E’ ingiusto mettere sullo stesso piano violenze orrende con alcune battute o complimenti fuori luogo” ha detto.

Freeman insomma ammette di essere stato forse inappropriato con alcuni comportamenti, tanto che si è scusato se qualcuna si è sentita offesa, ma a essere messo nel calderone delle molestie e delle violenze sessuali non ci sta.




“80 anni della mia vita rischiano di essere sminuiti nel tempo di un battito di ciglia – ha scritto in un comunicato -. Tutte le vittime di molestie meritano di essere ascoltate. E noi dobbiamo ascoltarle. Ma non è corretto equiparare orrendi casi di violenza sessuale con complimenti o battute fuori luogo”.




“Voglio essere chiaro – ha scritto sempre nel comunicato -: non ho provocato situazioni di lavoro a rischio. Non ho aggredito donne. Non ho offerto lavori o avanzamenti di carriera in cambio di sesso. Chiunque dica questo dice il falso”.




FONTE TGCOM