Fine millennio e inizio dello stesso, cinque ragazzi di Bologna sbancano con 50 SPECIAL, stiamo parlando dei Lunapop. Poi le strade si dividono, il front-man diventa un leader solista e loro che fine hanno fatto?




Nei mesi successivi, all’interno del gruppo si crea una spaccatura, che vede da una parte Cesare Cremonini e Ballo, contrapposti agli altri membri del gruppo. La band si divide e i vari membri prendono strade diverse. Cesare Cremonini, seguito dal bassista Ballo, intraprende quasi immediatamente una carriera solista, che otterrà un grande successo di pubblico.

Partiamo da Ballo. Lui è invece sempre rimasto a fianco di Cremonini nei suoi lavori da solista: da Bagus (2002) a Logico (2014), ed è suo il brano strumentale Banjoballo #1 (Balle di fieno nella città degli stolti), incluso nel singolo Gongi-Boy. Lo scorso anno ha compiuto 35 anni e si è laureato, venendo celebrato sui social proprio dal suo amico Cesare. 

https://www.instagram.com/p/BL8X47fh6NH/?utm_source=ig_embed




https://www.instagram.com/p/BkQP7DaFrZg/?hl=it&taken-by=ballosballo

Dopo anni di silenzio Alessandro De Simone, Gabriele Galassi e Andrea Capoti gli altri componenti hanno formato il gruppo Liberpool. Esordiscono con un disco intitolato LP, che esce ad inizio 2009. Sotto i portici è il singolo che anticipa l’uscita del disco, prodotto da Umberto Iervolino, la canzone, come intuibile dal titolo, è una sorta di omaggio alla città di Bologna. Tuttavia lo spettro dei Lùnapop sembra pesare sulla loro nuova avventura, se non altro perché ogni coversazione con la stampa, presentazione del disco o altri, sembrano diventare un’occasione buona per parlare della loro divisione. Da allora non pare che i Liberpool abbiano contemplato altri progetti, o per lo meno su internet non si reperiscono notizie di un avvenire discografico