Oggi Alberto Castagna, il grandissimo conduttore di programmi come CASA CASTAGNA o STRANAMORE avrebbe compiuto 72 anni. 

Debuttò in televisione come giornalista del TG2, lasciando poi la testata per condurre i programmi di Michele Guardì Mattina 2 e I fatti vostri, che lo resero popolare tanto da permettergli di vincere un Telegatto come “Personaggio maschile dell’anno” nel 1993. Nello stesso anno passò alla Fininvest.

Su Canale 5 condusse alcune trasmissioni nel primo pomeriggio, ma in particolar modo portò al debutto Stranamore, programma di successo al quale legò la sua immagine e che condusse fino a pochi giorni prima della sua morte, avvenuta nel 2005. Il suo stato di salute aveva tenuto in allarme il pubblico e i media alcuni anni prima, a causa di un aneurismache lo aveva costretto ad una lunga convalescenza lontano dagli schermi.




Già molto popolare, nel 1994 lanciò in prima serata su Canale 5 la sua trasmissione più rappresentativa, Stranamore, che nel corso delle stagioni ottenne un ottimo successo di pubblico, pur non essendo esente da critiche e insinuazioni sulla sua autenticità. Nello stesso anno e il successivo condusse anche Bellissima, concorso di bellezza organizzato da Canale 5; ad affiancarlo, Luana Colussi (1994) e Francesca Rettondini (1995).




Ormai divenuto un volto popolare dell’azienda fondata da Silvio Berlusconi, condusse nel pomeriggio di Canale 5 anche Complotto di famiglia (1994-1995), il varietà estivo Cuori e denari (1995), insieme ad Antonella Elia e Simona Ventura, e Casa Castagna (1995-1996, con la regia di Gianni Boncompagni).

Nel 1996 recitò in La villa dei misteri di Beppe Cino, fiction andata in onda su Rete 4.