“Nessun posto è bello come casa mia”, specialmente dopo 13 anni nelle mani dei ladri! 

Le famose scarpette rosse indossate da Judy Garland ne “Il Mago di Oz” (1939), erano state protagoniste di un curioso furto avvenuto nell’agosto del 2005: i ladri erano entrati Judy Garland Museum nel Minnesota dove era riposto il prezioso cimelio e avevano sfondato la teca con una mazza da baseball, senza lasciare alcun indizio dietro di sé.




Ora, dopo tredici anni, come comunica l’Associated Press, le autorità federali dovrebbero aver recuperato le scarpette più famose nella storia del cinema, che erano state assicurate per 1 milione di dollari. Il paio di scarpe in questione non è l’unico paio indossato dalla Garland nel film; ce ne sono altri quattro, di cui uno è stato privatamente acquistato nel 2012 da Leonardo DiCaprio e Steven Spielberg per essere esposto all’interno dell’Academy Museum of Motion Pictures, la cui apertura è prevista per il 2019.

I particolari dell’operazione del ritrovamento non sono ancora stati resi noti poiché le indagini sono ancora in corso, ma nel frattempo lo Smithsonian Museum of American History ha accertato l’autenticità degli oggetti.