Il 20 settembre del 1934 nasceva a Roma Sophia Loren.

Annoverata tra le più celebri attrici della storia del cinema, la Loren ha vinto in carriera 2 Oscar, 5 Golden Globe, il Leone d’oro, 1 Grammy Award, la Coppa Volpi a Venezia, il Prix d’interprétation féminine a Cannes, l’Orso d’oro a Berlino, un BAFTA, 10 David di Donatello e 3 Nastri d’argento. Insomma, un mito della settima arte. 

La Loren, nome d’arte di Sofia Villani Scicolone, si avvicina al cinema giovanissima e si impone ben presto, agli inizi degli anni cinquanta, grazie ai suoi ruoli in film comici come Pane, amore e… e in pellicole di stampo hollywoodiano, ad esempio Un marito per Cinzia e La baia di Napoli, per il quale è stata candidata al Golden Globe, ma dimostra anche una grande capacità drammatica con il ruolo in Orchidea nera, grazie al quale vince la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile.




Verrà diretta nel 1960 da Vittorio De Sica ne La ciociara, per il quale vinse il Premio Oscar, il primo dato ad un’attrice in un film non in lingua inglese. Viene candidata nuovamente al Premio Oscar alla miglior attrice protagonista nel 1965 per il film Matrimonio all’italiana e nel 1991 le viene assegnato l’Oscar alla carriera. Alcuni dei suoi film hanno fatto la storia del cinema italiano e mondiale, come Una giornata particolareIeri, oggi, domani e i già citati La ciociara e Matrimonio all’italiana.

Durante la sua lunga carriera è stata diretta da Sidney Lumet, Charlie Chaplin, Martin Ritt, Robert Altman, Ettore Scola e Vittorio De Sica e ha recitato accanto a Marcello Mastroianni, Marlon Brando, Cary Grant, Clark Gable e Richard Burton.

 Nel 1999, l’American Film Institute (31 premi) ha inserito la Loren al ventunesimo posto tra le più grandi star della storia del cinema. Fra le 25 attrici della classifica la Loren è l’unica ancora in vita.

A 85 anni Sophia ancora non si ferma: ha da poco finito le riprese del film del figlio Edoardo Ponti “La vita davanti a sé”.