È stato il primo cinepanettone, quello che è stato preso come modello di una lunga fortunata serie di pellicole. Ci riferiamo naturalmente a Vacanze di Natale (1983), il film originale con Christian De Sica e Jerry Calà, girato da Carlo Vanzina e sceneggiato insieme al fratello Enrico.

Il film è uscito sull’onda del successo di Sapore di mare (1983), di cui ritroviamo alcuni interpreti e del quale si può considerare in un certo qual modo la versione natalizia (anche se, a differenza del suo predecessore estivo, è ambientato in epoca contemporanea e non negli anni sessanta). Con il tempo è diventato l’antesignano di un fortunato filone cinematografico, definito dalla stampa specializzata moderna cinepanettone.




Nel 2010 è stata proiettata una retrospettiva del film alla 67ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Per l’occasione ha presenziato buona parte del cast.




Il 13 dicembre 2017, in occasione dell’anteprima di Super vacanze di Natale, ne è stata riallestita l’ambientazione a Cinecittà, occasione per la quale hanno presenziato alcuni dei protagonisti quali Jerry Calà, Claudio Amendola e Stefania Sandrelli.

Le riprese del film, durate tre settimane, sono state effettuate a Cortina d’Ampezzo in provincia di Belluno nell’autunno del 1983.

I manifesti e le locandine utilizzate per la promozione del film, all’epoca della sua diffusione nelle sale cinematografiche italiane, sono del celebre illustratore Renato Casaro.

Il film venne distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 23 dicembre 1983.

Il 15 dicembre 2003 venne organizzata a Roma una serata commemorativa per il ventennale del film.

Al botteghino il film ha incassato 2.939.774.000 lire classificandosi al 9º posto tra i film di maggior successo della stagione cinematografica italiana 1983-1984




Il film è stato accolto tutto sommato positivamente dalla critica dell’epoca che ha apprezzato come il regista sia riuscito ad offrire le poche idee presenti, con gusto, arguzia e un po’ di sentimentalismo. A tutto questo ha saputo aggiungere un gruppo di simpatici giovani attori, delle belle ragazze, alcuni attori di provato mestiere e un comico che gode dei favori del pubblico, proprio come aveva già fatto nel precedente Sapore di mare.