Carrie Fisher è stata certamente una delle attrici più famose e amate di tutti i tempi. Tra Guerre Stellari e Blues Brothers, e tanti altri, ha certamente scritto la storia del cinema pop di qualità. Da quanto è scomparsa nel 2016, il mondo del cinema ha certamente persona una delle sue stelle più brillanti.

Nonostante una carriera iniziata con il botto con Guerre Stellari, la donna soffre a causa delle sue condizioni di salute. Il disturbo bipolare diagnosticatole a 24 anni si aggrava. Piomba in una dipendenza da alcool e droga e nel 1980 ha messo a repentaglio la sua carriera. Mentre girava il film “The Blues Brothers” ha rischiato di essere licenziata in tronco. Durante la sua carriera lavora con molti altri attori e registi famosi: la lista dei film a cui partecipa è davvero lunghissima. Tra questi ricordiamo “L’uomo con la scarpa rossa“, “Donne e amazzoni sulla Luca”, “Scappatella con il morto”.

La donna si diletta anche a vestire i panni di editor di sceneggiature cinematografiche. Ha curato i copioni di “Hook – Capitan Uncino“, “Arma Letale 3”, “Star Wars Episodio I: La Minaccia Fantasma”, “Star Wars Episodio II: Attacco dei Cloni”, “Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith” e molti altri. Ovviamente nella sua carriera non può mancare ilteatro. Nel 2013 ha anche fatto parte della Giuria Internazionale della Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2015 fece emozionare nuovamente i suoi fan rivestendo i panni di Leia in “Star Wars: Il risveglio della Forza“.

Vi lasciamo con un video inedito rilasciato pochissimi giorni fa dove possiamo vedere nuove immagini di Carrie sul set de “L’Impero colpisce Ancora“.