“I Ragazzi della III C” è la serie ambientata in un Liceo Classico di Roma, il Leopardi, nella seconda metà degli anni ’80; qui si incontrano in ogni puntata i vari protagonisti con delle avventure diverse e sempre esilaranti.  È composta da tre stagioni, per un totale di 33 episodi, trasmessi dal 1987 al 1989 su Italia 1.

La serie era caratterizzata da un umorismo basato su continue gag e battute e da una recitazione molto spontanea del cast. Ognuno dei personaggi è differente dall’altro per via del comportamento, estrazione sociale e livello culturale:  non c’è un vero protagonista, ma potremmo dire che i due personaggi che hanno maggior rilievo sono Bruno Sacchi e Chicco Lazzaretti.




Bruno Sacchi (Fabrizio Bracconieri) è un timido ragazzo piuttosto in carne, spesso impacciato ma con un cuore grande, che si dedica alla scuola con diligenza ma che rimedia metodicamente 3 in tutte le materie.

Chicco Lazzaretti (Fabio Ferrari) è invece il classico ripetente instancabile, attaccatissimo alla scuola e ai compagni, sempre pronto a rispondere ai professori in modo divertente. È lui il motore di tanti episodi: con le sue trovate più originali riesce a divertire e a distrarre i compagni dagli studi.

Il resto della classe è poi costituito da altri personaggi stereotipati:

Daniele (Giacomo Rosselli) e Rossella (Claudia Vegliante) sono i tipici fidanzatini cresciuti assieme fin da piccoli che alternano umori contrastanti: litigano per piccolezze e fanno la pace pochi attimi dopo. Daniele ha inoltre la particolarità d’essere un dormiglione e per questo arriva a scuola sempre in ritardo.




Massimo Conti (Renato Cestiè) è invece il tipico sportivo che spesso si vanta delle proprie doti atletiche, talvolta esagerando e dimostrando facilmente la sua sbruffoneria. È spesso al centro dell’azione insieme a Chicco e Bruno.

Sharon Zampetti (Sharon Gusberti) è poi la ragazza più bella della classe, perennemente contesa tra Chicco e Massimo. Inoltre è figlia di un ricco ed imborghesito impresario di salumi, il Sig. Zampetti.

Benedetta Valentini (Nicoletta Elmi) è invece il lato oscuro della III C, una bellissima ragazza dark che veste sempre di nero, sempre angosciata dai dubbi filosofici ed esistenziali e grande appassionata di poesia macabra e di lungometraggi coreani “spaccapalle”.




Come in ogni classe inoltre non possono mancare le due secchione per eccellenza, Elias & Tisini (rispettivamente Stefania Dadda e Francesca Ventura), spesso vittime delle battute di Chicco sul loro aspetto fisico.


Fonte: http://www.iragazzidellaterzac.it/