Nel corso di una recente intervista rilasciata a Il Giorno, Maddalena Corvaglia ha parlato del suo passato e, oltre ad aver accennato alla lite con Elisabetta Canalis (di cui vi abbiamo già parlato QUA), l’ex velina bionda ha raccontato di un suo amore passato, quello per Enzo Iacchetti. I due si misero insieme dopo essersi conosciuti a Striscia, più o meno nel 2001 ed ebbero una relazione durata quasi sei anni.

«È un uomo meraviglioso, una bravissima persona. Quando hai successo è facile cambiare, lui è rimasto sempre quello di Luino» – ha raccontato la Corvaglia, oggi 41enne., che poi aggiunge i motivi che hanno portato alla rottura: «Pian piano abbiamo scoperto che ci assomigliavamo. A vent’ anni io ero già anziana, ero la più vecchia della coppia. Ci siamo lasciati perché lui era troppo piccolo per me».

In una vecchia intervista, invece, Enzo Iacchetti aveva espresso parole molto diverse:

«Il nostro è stato un amore folle, poi ho capito che ero diventato suo papà. Dopo 6 anni ho cominciato a sgridarla per cose stupide. Lei mi chiedeva: “Andiamo in discoteca?”, io le rispondevo: “Ci ho passato la vita, ma a suonare, vai da sola”. Le prime notti dormivo, poi arrivava il sabato sera e mi angosciavo. “Perché non rientra?”,- mi chiedevo sveglio a letto. Erano le sei e lei rincasava felice»

Nel corso della sua carriera, esplosa nei primi anni Duemila, Maddalena Corvaglia ha lavorato anche con Miguel Bosé e Alberto Castagna, rispettivamente nei programmi Operazione Trionfo e Stranamore. Riguardo i suoi ex colleghi, ha riferito:

«Ricordo solo che Miguel piangeva sempre, aveva la lacrima facile». Invece su Castagna: «Ero terrorizzata, perché mi avevano detto che era cattivissimo e trattava tutti male. Facemmo una prova registrata e lui mi chiamò da parte. Ero preoccupata. Invece mi disse: ‘Brava. Quando parli con una persona la ascolti, e non pensi alla domanda successiva o ad aggiustarti i capelli’».